Veneto Green Cluster

LOGO-veneto-green-cluster

 

Che cosa è Veneto Green Cluster

Veneto Green Cluster è una rete che vuole aggregare le migliori eccellenze nell’ambito della valorizzazione dei rifiuti, coinvolgendo settori industriali orientati alla fornitura di beni e servizi ambientali (green business) e imprese impegnate a ridurre l’impatto ambientale dei propri processi produttivi e dei propri prodotti (green production).
Questo secondo aspetto è associabile ad una transizione verde (greening) del sistema economico nel suo complesso. In questa direzione, risulta evidente come l’innovazione (tecnologica, organizzativa, comportamentale) rappresenti il vero motore di tutto il processo, e l’apporto offerto dagli organismi di ricerca diventa determinante.
Veneto Green Cluster ha avviato l’iter per essere riconosciuta Rete Innovativa Regionale da parte della Regione del Veneto.

La visione condivisa tra i partecipanti

Una “crescita verde” (green growth) che concili la dimensione economica e quella ambientale, agendo sulla leva competitiva della “produttività delle risorse”. Infatti, la trasformazione dei rifiuti in risorse, utilizzate come input nella produzione, presenta enormi margini di sviluppo e rilevanti vantaggi alle imprese di numerosi settori, tenuto conto che in Europa è già in corso una rapida crescita dei mercati delle eco industrie.
La valorizzazione dei rifiuti in risorse, incoraggiata dalle direttive UE, deve avvenire attraverso processi innovativi e tecnologie avanzate provenienti dal mondo della ricerca o da altri comparti industriali, che interessano l’intera catena del valore, trasversale a innumerevoli filiere, dall’estrazione, trasformazione sostenibile, riciclaggio, trasporto intermodale, alla progettazione ecocompatibile, sviluppo di nuovi materiali e prodotti, pianificazione dell’utilizzo delle risorse naturali.

Quali obiettivi intende perseguire

  • essere un laboratorio aperto, dedicato alla ricerca applicata e allo sviluppo sperimentale di applicazioni e soluzioni tecnologiche finalizzate alla trasformazione dei rifiuti in risorse, specializzato nel recupero e/o riuso dei rifiuti “pregiati” per scopi industriali e/o energetici, in diversi settori produttivi. 
  • sviluppare una vera e propria “borsa” per lo scambio di rifiuti e materie prime secondo attraverso un sistemai informativo che agevoli tutte le fasi propedeutiche previste dalla norma: dalla caratterizzazione chimico-fisico-merceologica del rifiuto-risorsa, alla verifica di possibili impieghi, alla fase di testing con campioni di prova, fino alla regolamentazione economica dello scambio.
  • essere un hub informativo per lo scambio delle conoscenze in materia di ottimizzazione dei processi fisici di riciclaggio e termovalorizzazione dei rifiuti e di ottimizzazione dei flussi logistici, in una logica di internal ed external supply chain e intermodalità.